Che fine ha fatto?


Ecco elencati in ordine alfabetico gli articoli della nostra celebre rubrica Che fine ha fatto?, che ricorda quei calciatori un tempo famosi in Serie A ed ora spariti dai radar dei tifosi.

27/04/2017 | Freddy Adu

Sarebbe dovuto essere il miglior giocatore statunitense della storia del calcio, ma si è perso sulla strada per Lisbona.

01/06/2016 | Sergio Bernardo Almiron

Dopo Emerson e l'annata in Serie B, la Juventus sembrava aver trovato nel centrocampista del Catania il regista perfetto. Così non fu.

11/12/2017 | José Altafini

In nazionale brasiliana si giocava il posto con Pelé. Nella televisione italiana è diventato uno dei commentatori più celebri e simpatici.

24/05/2017 | Cristian Arrieta

Dal reality "Campioni - Il sogno" alla MLS americana, passando persino per una nazionale.

31/03/2017 | Atletico Van Goof

La squadra creata dalla trasmissione televisiva "Quelli che il Calcio" non ha cessato di esistere, pur non essendo mai arrivata in Serie A.

10/07/2019 | Walter Baseggio

Il Treviso promosso in Serie A lo ingaggiò, complici le sue origini venete, con l'obiettivo (non raggiunto) di raggiungere la salvezza.

20/01/2019 | Emiliano Bonazzoli

Promessa nella nazionale Under 21, poi una carriera di buon livello con una presenza in nazionale. Indimenticabili le sue stagioni a Reggio Calabria.

25/10/2019 | Antonio Buscè

Nei tanti momenti belli e nei pochi momenti bui dell'Empoli lui c'è sempre stato ed ha offerto corsa, esperienza e gol alla causa azzurra.

30/03/2017 | Mauro Germán Camoranesi

Oriundo argentino, portato in Italia dal Verona e da lì passato alla Juventus. Il titolo di campione del mondo con la nazionale italiana al Mondiale 2006 non è un caso.

04/02/2016 | Gianni Comandini

Eroe di una stracittadina milanese, ma prima e dopo una carriera di medio livello.

02/04/2019 | Simone Del Nero

Esordio e scomparsa precoci in Serie A. Nel mezzo, alcune buone prestazioni con la nazionale Under 21 italiana.

11/08/2019 | Nelson Dida

Il portiere delle grandi vittorie del Milan e della nazionale brasiliana. Una carriera strepitosa, condita da qualche errore grossolano.

08/03/2016 | Eljero Elia

Ala di attacco richiesta da Conte per la sua Juventus. Presentato come un poderoso olandese volante, si rivelò un timido olandesino.

28/10/2017 | Hugo Enyinnaya

I suoi esordi in Serie A sono magici e i tifosi del Bari pensavano che il fenomeno di Bari vecchia (Cassano) avrebbe avuto un partner offensivo di grande livello per tanti anni. Si illudevano.

06/12/2019 | Mauro Esposito

Con Zola e Langella formava un tridente fantastico a Cagliari. Poi, la grande chance con la Roma e la nazionale italiana.

12/03/2019 | Aldo Firicano

Cagliari e Fiorentina ricordano la grinta di questo calciatore con molto piacere. Gli è mancata solo l'esordio in nazionale.

19/12/2016 | Mario Frick

Dal Liechtenstein alle seire minori italiane. Poi, una lenta risalita e alcune buone stagioni in Serie A.

17/12/2016 | Domenico Giampà

Una buona carriera nelle serie minori, poi un incidente splatter lo ha reso noto al pubblico della Serie A.

30/08/2019 | Mauro Goicoechea

Portierone uruguaiano quasi omonimo del grande portiere dell'Argentina di Maradona. La classe era completamente diversa.

04/05/2017 | Vratislav Greško

L'uomo scudetto per la Juventus, o meglio l'uomo del non-scudetto dell'Inter quel 5 maggio 2002.

03/04/2018 | Vincenzo Iaquinta

Campione del mondo nel 2006 con la nazionale italiana e protagonista in Champions League con le maglie di Udinese e Juventus. Fine carriera piuttosto movimentato.

27/12/2019 | Victor Ibarbo

Attaccante velocissimo, scovato dal Cagliari e destinato ad una carriera folgorante. Si è perso a Roma.

31/01/2016 | Idris

Simpatico tifoso juventino della trasmissione "Quelli che il calcio", ai tempi della conduzione di Fabio Fazio.

12/11/2019 | Carsten Jancker

Gigante del Bayern e della nazionale tedesca di inizio millennio. La sua esperienza italiana non fu dello stesso livello di quella in terra tedesca.

17/11/2016 | Luis Jimenez

In Italia ha giocato praticamente ovunque, ma ha rischiato di rimanere prigioniero della Ternana.

11/01/2017 | Mohamed Kallon

Arrivò giovanissimo in Italia e dopo alcuni prestiti ebbe la grande occasione di imporsi nell'Inter, complice gli infortuni di attaccanti più quotati. La sfruttò molto bene.

04/01/2016 | Milos Krasic

Il biondo erede di Pavel Nedved abbagliò i tifosi juventini, che dopo pochi mesi si accorsero che il serbo aveva in comune con il ceco solo la capigliatura.

16/08/2019 | Bojan Krkić

Il "nuovo Messi" arrivò in Italia per accumulare esperienza e, chissà, tornare al Barcellona per contendere il posto al grande argentino. Non andò proprio così.

09/02/2016 | Davide Lanzafame

Ala rapida e tecnica: sembrava adatto per il gioco di Conte, fin quando l'allenatore decise di pensionare le ali.

29/12/2019 | Joaquin Larrivey

Centravanti argentino, che per le sue movenze ricordava Batistuta, ma che non riuscì mai ad imporsi nel campionato italiano.

28/02/2016 | Nicola Legrottaglie

Da amante della vita spericolata, a calciatore devoto a Gesù e alla religione cattolica. In Serie A tante squadre e grandi partite, seppur con qualche errore di troppo.

24/08/2019 | Marko Livaja

Carattere turbolento e talento cristallino lo hanno lanciato in Serie A ed Europa League. Poi, protagonista in Russia e Grecia.

05/08/2019 | Federico Macheda

Enfant prodige nel Manchester United di Cristiano Ronaldo, poi un prestito in Italia alla Sampdoria e un futuro non all'altezza delle aspettative prospettatesi ad inizio carriera.

14/01/2016 | Jorge Martinez

"El Malaka" aveva stregato con le sue giocate il Catania e sedotto persino la Juventus, in cui le cose non andarono proprio bene.

31/12/2018 | Mourad Meghni

Talento algerino, così cristallino da essere definito "nuovo Zidane". Le due carriere però non sono state allo stesso livello.

30/03/2016 | Gaizka Mendieta

Colpo di mercato di Cragnotti, che vedeva in questo mediano spagnolo un fenomeno capace di garantire il salto di qualità alla Lazio. La storia sarebbe stata ben diversa.

14/01/2017 | Mido

Il faraone egiziano, fortissimo nell'Ajax di Ibrahimovic, a Roma sembrò un alieno. Del resto, nell'antichità, gli amori tra romani ed egizi non furono sempre fortunati.

16/01/2020 | Ricardo Oliveira

Doveva essere l'erede di Shevchenko, ma i pochi gol e le presenze impalpabili hanno fatto rimpiangere il campione ucraino.

09/08/2019 | Pablo Daniel Osvaldo

Possente argentino, rockstar e nazionale italiano. In azzurro e in Serie A tante soddisfazioni, ma altrettanti alti e bassi.

02/03/2019 | Ciriaco Sforza

Di lui ci si ricorda forse più per la battuta nel film 3 uomini e una gamba, piuttosto che per i trascorsi calcistici all'Inter.

16/02/2017 | Momo Sissoko

Centrocampista potente e in grado di recuperare decine di palloni in Serie A. Dopo l'Italia si è perso.

13/01/2020 | Rodrigo Taddei

Brasiliano di origine italiane, arrivato in Italia in sordina. Dopo una grande gavetta e un lutto doloroso è diventato un pilastro della Roma. Forse solo un po' sottovalutato.

02/07/2019 | Andrea Tentoni

Attaccante di una Cremonese che a metà degli anni 90' faceva sognare i tifosi del calcio italiano.

23/01/2019 | Moreno Torricelli

Dalle categorie dilettantistiche alla Juventus, per una carriera fantastica, arricchita da vittorie e partite memorabili.

13/03/2017 | Vampeta

Ronaldo lo riteneva un fenomeno e lo consigliò all'Inter. I tifosi nerazzurri ben presto si accorsero che anche il Fenomeno poteva sbagliarsi.

04/02/2017 | Mohamed Zidan

Assoluto protagonista nelle coppe d'Africa 2008 e 2010, l'egiziano ha avuto una buona carriera in Germania.