Post con il tag: "(palermo)"



29. aprile 2017
Quella che si avvia alla conclusione potrebbe essere la stagione del definitivo tramonto del calcio meridionale in Serie A. A Crotone, la prima storica apparizione in massima serie è stata caratterizzata da molte ombre e poche luci, l’ultima delle quali è stata la meritata vittoria allo Scida contro l’Inter che ha rilanciato i Pitagorici nella corsa salvezza. Slancio puntualmente castrato dalle due vittorie consecutive che hanno consegnato all’Empoli, fin qui avido di gol, gli scalpi...
06. marzo 2017
E’ notizia di qualche giorno fa della cessione del Palermo da parte del patron Maurizio Zamparini ad un fondo anglo-americano. E’ la fine di 15 anni vissuti tra alti e bassi, alternando momenti di massima espressione di una favola calcistica provinciale, a momenti di buio totale dovuti a decisioni sportive e societarie poco lungimiranti, a confusione a livello dirigenziale e all’atteggiamento vulcanico del suo stesso presidente che, non sapremo mai se consapevolmente o meno,...
24. gennaio 2017
Con il primo capitolo, la narrazione si era fermata al 2002, anno dell'ultima Serie A del Venezia e del furto di Pergine. Ripartiamo da quell'estate, allorché Maurizio Zamparini il 22 luglio 2002 diventa presidente del Palermo Calcio. Succede a Franco Sensi, patron al tempo anche della Roma ed eredita una squadra di Serie B di grande storia, media qualità e con alcuni giocatori iper-valutati a bilancio (Brienza e Bombardini su tutti). L'obiettivo è uno solo: conquistare nel più breve tempo...
16. gennaio 2017
Nel mondo latino la frase Ubi maior, minor cessat era usata per indicare che di fronte a chi possiede maggiore rilevanza, chi ne ha meno perde al confronto con il primo attore. Se si intende la rilevanza come potere decisionale, la frase precedentemente citata ben si addice al Presidente più vulcanico degli ultimi 20 anni della Serie A e B: Maurizio Zamparini. Abbiam già parlato della sua carriera e curriculum imprenditoriale in occasione del suo "autoesonero", occorso poco prima del...
21. marzo 2016
Lo abbiamo conosciuto come ricco imprenditore nell'ambito dei centri commerciali, come uomo dal temperamento vulcanico, e come scopritore di talenti cristallini (Dybala, Vazquez e Zahavi gli ultimi della serie). Tuttavia, la qualifica conquistata da Maurizio Zamparini nel corso degli anni alla guida di Venezia e Palermo è quella di "mangia-allenatori".