Post con il tag: "(SerieA)"



18. gennaio 2020
Abbiamo intervistato Giacomo Ratto, portiere giramondo, che ha giocato in Italia, Svizzera, Malta, Panama, Nicaragua, Figi, Mongolia e Islanda. L'intervista ad opera di Calciogourmet è a cura di Riccardo Vincelli e delinea la carriera del portiere che da Varese ha conquistato il mondo, vincendo non solo le partite, ma anche le difficoltà di comunicazione (in Mongolia) e di adattamento. Tifoso del Deportivo la Coruña e fan di Bora Milutinovic. Un personaggio da record, che fa bene al calcio!
16. gennaio 2020
In Italia il fantacalcio è considerato come il gioco più importante dopo il gioco del calcio. Sono milioni gli appassionati che ogni anno si sfidano con i loro amici o colleghi a colpi di bonus e malus. Ma cos’è il fantacalcio? Il fantacalcio è un gioco che fu inventato da Riccardo Albini negli anni ‘90 che prevede la competizione virtuale tra squadre composte da giocatori di Serie A.
13. gennaio 2020
27 Gennaio - Giornata della Memoria. Ad Auschwitz e negli altri campi di sterminio morirono artisti, musicisti, poeti, scrittori e anche campioni dello sport. Vittorio Staccione fu uno di questi. Questa è la storia di un calciatore. Ma non un calciatore qualunque. Si chiama Vittorio Staccione ed è morto a Mauthausen il 16 marzo 1945 perché antifascista. Il libro contiene fotografie inedite dall'album della famiglia Staccione.
08. gennaio 2020
Troppo controversa e ben poco soddisfacente la sua esperienza in Italia, in particolare alla Roma: parliamo di Patrick Schick, che si è appena aggiudicato a suon di voti il Calciobidone 2019, titolo a cura del portale satirico Calciobidoni.it (in collaborazione con le testate Fantacalcio.it, Delinquenti prestati al mondo del Pallone e le storiche riviste Guerin Sportivo e Calcio 2000), dopo essere giunto secondo nel 2018.
06. gennaio 2020
Giovanni detto Vangò ruba motorini per conto di un carrozziere e nel tempo libero gioca a calcio nella squadra del suo quartiere: il Rione Incis Club, formazione di dilettanti iscritta al girone C della Terza Categoria provinciale napoletana. Ventidue sono le partite del torneo e ventidue sono i capitoli del libro attraverso cui Giovanni misura i propri limiti e il suo abbrutimento, subendo l'inutile ferocia dei compagni di squadra, l'ottusità dell'allenatore i vincoli di un'esistenza da schiavo
29. dicembre 2019
Vi ricordate del sosia di Batistuta in Serie A? L'attaccante argentino giramondo, con alterne fortune in Italia con il Cagliari, è tornato in Sudamerica. Seguiamo il suo viaggio.
27. dicembre 2019
Nato in Colombia, Victor Ibarbo, classe 1990, pur nascendo come centrocampista spesso ricopre il ruolo di attaccante. È ben dotato fisicamente e sa difendere la palla, è capace di smistare la palla con entrambi i piedi, è abile nel gioco aereo, e possiede un discreto tiro. Predilige giocare come seconda punta o esterno e la sua caratteristica principale è la velocità amando inserirsi negli spazi. Segna poco e nella sua carriera fatta di 287 presenze segna soltanto 29 gol.
20. dicembre 2019
«Lei conosce Arpad Weisz?» Calciatore e poi allenatore nell'Italia del regime fascista, di lui si è perduta ogni traccia. Aveva vinto più di tutti negli anni Venti e Trenta, più di tanti tecnici acclamati oggi, vincendo scudetti e coppe, e portando al trionfo il Bologna. Weisz è scomparso di colpo, portato via dal vento tragico della storia, delle leggi razziali, della Shoah. Arpad Weisz è scomparso ad Auschwitz, la mattina del 31 gennaio 1944
18. dicembre 2019
Il calcio italiano è pieno di giocatori con grandi potenzialità e tecnica, che hanno avuto la possibilità di diventare dei veri e propri talenti, ma per diversi motivi non hanno sfruttato l’occasione e si ritrovano adesso nel dimenticatoio. Giocatori sballottati da una squadra all'altra alla ricerca con grandi speranze, di cui non si è più sentito parlare. Questo è, ad esempio, il caso di Robert Acquafresca: centravanti con un discreto fiuto per i gol, abile nel gioco aereo e nel movimento.
11. dicembre 2019
Dopo il fallimento shock avvenuto lo scorso luglio il rosanero del Palermo ripartono dalla serie D. Dario Mirri è il nuovo presidente. Sono stati infuocati i mesi estivi per la squadra siciliana, dopo le varie inchieste degli ultimi anni sono infatti emerse irregolarità nella gestione Zamparini che hanno portato non solo alla dichiarazione di fallimento, ma l’ex patron alla sbarra in un processo per falso in bilancio e false comunicazioni sociali.

Mostra altro