Calciobidone 2019, Patrick Schick l’erede di Kalinic

Troppo controversa e ben poco soddisfacente la sua esperienza in Italia, in particolare alla Roma: parliamo di Patrick Schick, che si è appena aggiudicato a suon di voti il Calciobidone 2019, titolo a cura del portale satirico Calciobidoni.it (in collaborazione con le testate Fantacalcio.it, Delinquenti prestati al mondo del Pallone e le storiche riviste Guerin Sportivo e Calcio 2000), dopo essere giunto secondo nel 2018. L’11^ Edizione del Premio, destinato a celebrare il peggior calciatore straniero del campionato italiano, ha registrato l’ennesimo record di votazioni (ben 14.176 le preferenze espresse). L’attaccante ceco, anche quest’anno inserito nella Flop Ten dalla Giuria – che conta, tra gli altri, Ivan Zazzaroni, Xavier Jacobelli e Darwin Pastorin – ha prevalso con 2.695 voti (19% del totale).

 

LE ALTRE GRANDI DELUSIONI – Curiosamente, Schick e Kalinic ribaltano la Classifica del 2018 scambiandosi le posizioni ottenute lo scorso anno: Nikola Kalinic, giunto in prestito alla Roma dopo un’annata ben poco prolifica all’Atletico Madrid, e già in odore di taglio dopo qualche settimana da brividi nella Capitale (dove si è subito infortunato), ha ottenuto 2.083 voti, pari al 14,7% delle preferenze. Sul gradino più basso del podio c’è invece un grande nome, reduce da un vero e proprio annus orribilis vissuto in prestito tra Milan e Chelsea, senza timor di smentite: l’argentino Gonzalo Higuain, con 2.037 voti registrati (14,4%). Appena fuori dal podio il turco Hakan Calhanoglu (1.592 voti e 11,2%), per alcuni il peggior numero 10 nella storia del Milan, che nel 2018 giunse invece terzo nel Jolly, la speciale segnalazione dei tifosi. A seguire, Icardi (Inter), Olsen e Pastore (Roma), Suso (Milan), e infine Nainggolan e Perisic (Inter) a chiudere.

Anche il Premio speciale del Calciobidone “Jolly”. ha registrato un altro record, con 85 nominativi segnalati. A vincere la speciale classifica è il polacco Krzysztof Piatek (con il 7,9% delle preferenze), proprio un anno fa passato dal Genoa al Milan dopo un Girone d’Andata vissuto a suon di gol per la bellezza di 35 milioni (ed era al suo debutto in Italia, un esordio “col botto”). Ma in rossonero quello di Ritorno è stato un percorso in discesa, nettamente peggiorato in questa stagione, nel corso della quale il Pistolero sembra avere le polveri bagnate (solo 4 reti di cui 3 su calcio di rigore) tanto da alimentare insistenti voci di cessione. Segue a ruota Giovanni Simeone (7,5%), e al terzo Lucas Biglia, curiosamente 4° nel Jolly del 2018, altro milanista ormai alla frutta, che con il 5,7% precede il romanista Steven Nzonzi (5,4%).

Chiudono la Flop Ten del Jolly Ricardo Rodriguez (Milan), Dalbert (Fiorentina ed ex Inter, tra i Candidati al titolo nel 2018, quando chiuse 4° in Classifica), Douglas Costa e Paulo Dybala (Juventus), Edin Dzeko (Roma, già vincitore del Jolly nel 2015), e Marko Pjaca (Fiorentina, altro Jolly conquistato invece nel 2017 quando era alla Juventus, e tra i Candidati nello scorso anno, piazzandosi al 5° posto finale).

Il Calciobidone ha così visto prevalere un romanista per la terza volta nella storia del sondaggio, dopo Adriano (2011) e Iturbe (2015, e nello stesso anno Dzeko come Jolly). Il vincitore della prima Edizione, datata 2009, è stato Quaresma, che ha bissato la vittoria nel 2010. Lo scorso anno se lo è aggiudicato Kalinic, allora al Milan, e come “Jolly” Joao Mario dell’Inter, attualmente in Russia.

 

ALBO D’ORO – Questo, in ordine cronologico, l’Albo d’Oro del premio. Il primo nome è quello relativo al Calciobidone dell’anno, il secondo quello del calciatore “Jolly” (per maggiori dettagli si rimanda alla Pagina Ufficiale).

 

 

ALBO D’ORO «CALCIOBIDONE» — Periodo dal 2009 al 2019 —
Anno Vincitore Jolly
2019 Schick (Roma) Piatek (Milan)
2018 Kalinic (Roma) Joao Mario (Inter)
2017 Gabigol (Inter) Pjaca (Juventus)
2016 Kondogbia (Inter) Gabigol (Inter)
2015 Iturbe (Roma) Dzeko (Roma)
2014 Belfodil (Inter/Livorno) Fernando Torres (Milan)
2013 Bendtner (Juventus) Alvaro Pereira (Inter)
2012 Forlan (Inter) Lucio (Inter/Juventus)
2011 Adriano (Roma) Elia (Juventus)
2010 Quaresma (Inter) Denis (Napoli/Udinese)
2009 Quaresma (Inter)  

Scrivi commento

Commenti: 0