David Villa: il Globetrotter del gol

Dallo scorso mese di dicembre la J. League, il massimo campionato giapponese, si è arricchita di un campione spagnolo: l’attaccante David Villa, trasferitosi al Vissel Kobe, squadra in cui già militano gli ex blaugrana Andrés Iniesta e Sergi Samper e il tedesco Lukas Podolski.

A oggi, nella sua nuova avventura, Villa ha giocato 6 partite condite da 3 marcature.

Si tratta di gol storici in quanto i primi realizzati in Asia nella sua carriera, che lo portano ad aver “timbrato il cartellino” in tutti i continenti.

Ripercorrendo le tappe della carriera del 38enne centravanti spagnolo, infatti, si può notare come abbia suddiviso geograficamente le sue marcature:

- in Europa, un totale di 273 reti suddivise con le maglie di Sporting Gijón, Real Saragozza, Valencia, Barcellona e Atletico Madrid, con cui ha contribuito a vincere, tra le altre competizioni, tre Liga, una Champions League e un Mondiale per Club

- in Oceania, ha segnato 2 reti in 4 partite disputate nella A-League con il Melbourne City;

- in Africa, in occasione dei Mondiali 2010, ha totalizzato 5 reti, risultando decisivo, in particolare, negli ottavi e nei quarti di finale, rispettivamente contro Portogallo e Paraguay, e vincendo la classifica cannonieri ex aequo con Thomas Müller, Diego Forlán e Wesley Sneijder. Oltre, ovviamente, ad aver alzato nel cielo di Johannesburg la Coppa del Mondo con le Furie Rosse;

- nel Nuovo Continente, il centravanti asturiano ha differenziato le reti tra America del Nord e America Latina. In MLS, con la maglia dei New York City, ha totalizzato 80 reti in 125 presenze, mentre nella Coppa del Mondo di Brasile 2014, ha segnato in Spagna – Australia, terza partita del girone di eliminatorio.

 

Mancherebbe l’Antartide ma, ad oggi, non esiste alcun campionato nell’estremo Nord della Terra. Tuttavia, in caso venga organizzato, siamo sicuri che David Villa potrebbe comunque prenderlo in considerazione per consolidare il suo personalissimo record.

 

Sotto, il video della prima rete realizzata da Villa in Giappone contro il Sagan Tosu, squadra il cui pezzo da 90 è, ironia della sorte, un altro spagnolo e compagno di reparto in Nazionale, El Niño Fernando Torres.

 

Autore: Andrea Longoni

Scrivi commento

Commenti: 0