Chi ha reso grande il Calcio Catania?

Prendi un 20 novembre in terra salentina, un sorso di vino negramaro e il panorama delle murge alle tue spalle, sognando il mare Adriatico distante pochi chilometri.

Esci a fare due passi e visto che è domenica passeggia verso lo stadio per vedere la partita della Virtus Francavilla. Oggi allo stadio Giovanni Paolo II è ospite una protagonista della Serie A per quasi un decennio: il Calcio Catania.

Gli appassionati di calcio ricorderanno la compagine etnea come un mix di calciatori italiani e parecchi argentini, che hanno calcato l'erba dello stadio Angelo Massimino nel quartiere Cibali, casa della società etnea dal 1937.

Esattamente dieci anni fa, il Catania veniva da un indimenticabile sconfitta per 7-0 subito in casa della Roma (19 novembre 2016), ma si preparava ad un pronto riscatto contro il Parma (2-0) sette giorni dopo. Ora il Catania è in Lega Pro, nel girone C e ha iniziato la stagione 2016-2017 con una penalizzazione di 7 punti (dovuta al mancato pagamento di una parte del trasferimento di Lucas Castro dal Racing Avallaneda).

 

Tra il 2006 e il 2014 il Catania ha incantato il pubblico italiano, grazie ai suoi numerosi calciatori argentini ad alcuni uruguaiani e brasiliani e persino un peruviano e un cileno. Squadra rapida, mai banale, in grado di vincere, come di perdere partite importanti con punteggi clamorosi.

 

Dopo aver analizzato accuratamente gli almanacchi della Serie A nel periodo compreso tra il 2006 ed il 2014, ho selezionato una formazione ideale, che comprende i migliori calciatori del Catania in quelle magiche stagioni.

I 23 giocatori sono stati scelti in base al loro numero di presenze, alla loro fama e per la qualità delle prestazioni in maglia rosso-azzurra. La rappresentazione della squadra ideale segue un ipotetico 4-4-2, modulo amato da Juan Pablo Simeone (per 5 mesi ad inizio 2011 è stato allenatore etneo, con ottimi risultati).

Catania 2006-2014: 8 stagioni da protagonista in Serie A
Catania 2006-2014: 8 stagioni da protagonista in Serie A

Allenatore: Juan Pablo Simeone.

In panchina: Bizzarri, Pantanelli; Terlizzi, Marchese, Capuano, Alvarez; Biagianti, Castro, Izco, Lodi; Bergessio, Morimoto, Spinesi.

 

Nella formazione titolare non possono mancare alcuni dei pilastri della stagione 2012-2013, quando Rolando Maran guidò il Catania al raggiungimento di una storica ottava posizione in Serie A, con 56 punti ed una salvezza conquistata con molti turni di anticipo.

Di alcuni giocatori abbiamo già parlato su Calcio e Dintorni, ma ora ecco nel dettaglio quella che per me è la miglior rosa del Catania, tra il 2006 e il 2014.

 

I TITOLARI

21. Mariano Andujar, portiere argentino giunto in Italia nel 2005 a Palermo per una stagione in prestito dall'Huracandi Buenos Aires. Dopo essersi consacrato in Argentina tra il 2006 e il 2009 con l'Estudiantes, nell'estate 2009 viene ingaggiato dal Catania, dove rimarrà fino al 2014, salvo un breve prestito semestrale ad inizio 2012 all'Estudiantes. Chiude la sua esperienza italiana al Napoli nel 2015, prima di tornare nell'amato Estudiantes di La Plata.

 

3. Nicolas Spolli, difensore argentino alto 193 cm, scovato nel 2009 dal Catania. Cinque stagioni in maglia etnea e una dolorosa separazione per lui dalla Sicilia, culminata con le fallimentari esperienze alla Roma e al Carpi. Da gennaio 2016 è al Chievo.

 

6. Matias Silvestre, difensore argentino, ex Boca Juniors autore di tre stagioni e mezzo tra gennaio 2008 e giugno 2011 in maglia catanese, prima del trasferimento ai rivali del Palermo. Per lui anche Inter, Milan ed ora la Sampdoria.

 

33. Nicola Legrottaglie.

 

7. Jorge Vargas, esterno mancino peruviano ed all'occorrenza ala, scovato nel Colon di Santa Fe nel 2006 ed autore di due stagioni magnifiche a Catania. Passato alla Fiorentina per 12 milioni di Euro, ha poi vestito le maglie di Genoa e Real Betis di Siviglia. E' attualmente svincolato.

 

25. Jorge Andres Martinez.

 

24. Gennaro Delvecchio, centrocampista italiano, protagonista della promozione del Catania in A, passato per tante squadre, ma sempre con il cuore sull'Etna. Vestirà la maglia catanese tra il 2003 e il 2004, e tra il 2009 e il 2012, con anni di prestiti e buone prestazioni.

 

4. Sergio Bernardo Almiron.

 

17. Alejandro Dario "Papu" Gomez, centrocampista offensivo argentino con passaporto italiano, scoperto nel 2010 ai tempi del San Lorenzo de Almagro. Tre stagioni ad alto livello in Sicilia, poi il desiderio di disputare la Champions League lo ha portato in Ucraina, al Metalist Kharkiv, dove ha avuto problemi di ambientamento. Ora è una delle stelle dell'Atalanta.

 

10. Giuseppe Mascara, attaccante italiano, protagonista della promozione del 2004, ha poi giocato nel Catania dal 2005 al 2011. Autore di gol meravigliosi (tra cui uno a Julio Cesar in Inter-Catania), ha vestito tra le altre le maglie di Perugia, Pescara e Napoli.

 

11. Maximiliano Gaston "Maxi" Lopez, centravanti argentino, acquistato nel gennaio 2010 dal FK Mosca e destinato a far parlare di sè sul campo con 27 gol a Catania e fuori dal campo per il triangolo amoroso con l'ex moglie Wanda Nara e Mauro Icardi. Ha lasciato Catania a gennaio 2014 ed ora gioca nel Torino. Vanta un passato anche nel Barcellona e nel Milan.

 

LA PANCHINA

Ho scelto 12 nomi prestigiosi, tra cui spiccano Francesco Lodi, gli attuali clivensi Mariano Izco e Lucas Nahuel Castro, Marco Biagianti (attualmente in forza al Catania), Giovanni Marchese (che ad inizio 2017 potrebbe ritornare a Catania in Lega Pro), Gionata Spinesi, il talentuosissimo Pablo Barrientos e il giapponese Takayuki Morimoto.

 

Completano la squadra il presidente Gaetano Pulvirenti e il direttore sportivo, attualmente Amministratore Delegato Pietro Lo Monaco, citato da Mourinho in una querelle del 2008.

 

Autore: Gianmaria Borgonovo

Scrivi commento

Commenti: 0