Che fine ha fatto Idris?

La televisione italiana ed in particolare quella del calcio si è popolata di curiosi personaggi, capaci di suscitare nostalgia a distanza di anni.

Per gli amanti del pallone, nel 1993 Fabio Fazio ideò un format di programma domenicale originale, che ricalcando protagonisti e idee di "Tutto il calcio minuto per minuto".

 

Esso infatti consentiva ai calciofili italiani di tenere sotto controllo i risultati di tutte le partite della giornata calcistica, alla televisione e divertendosi con dei momenti di spettacolo, musica e cabaret. Al tempo non esistevano né Sky, né Mediaset Premium, né diretta gol, ma soprattutto le partite erano giocate tutte (tranne il posticipo serale) alla domenica pomeriggio.

 

Alle 15 della domenica l'appassionato di calcio guardava solo Quelli che il Calcio, per essere aggiornato in tempo reale dei risultati delle partite, informandosi tramite il parere tecnico di Marino Bartoletti, Carlo Sassi, del "signor" Massimo Buscemi e deliziandosi del parere passionale dei giornalisti tifosi. Questi ultimi rappresentavano l'anima e la vitalità della trasmissione, unita alle divertenti gag di gente come Teo Teocoli, Orietta Berti, Anna Marchesini, David Riondino. Questo mix rendeva la trasmissione spassosa ed ineguagliabile rispetto agli spettacoli della stessa ora sulle tv locali.

 

Tra tutti i protagonisti, il più indimenticabile è il tifoso juventino Idris (all'anagrafe Edrissa Sanneh), nato nel 1951 in Gambia, ma di famiglia senegalese. Trasferitosi in Italia nel 1992 per studiare all'università di Perugia, mosse i suoi primi passi nel mondo del giornalismo a Brescia, dove dopo un trascorso da deejay radiofonico e nei locali, divenne volto di una televisione locale.

Nel 1989 si fece notare su Canale 5 dove vinse il reality show Star 90, che gli aprì le porte del successo, ma fu il grande supporto alla Juventus che gli valse la fama di cui tuttora gode (come lui stesso scritto in Idris: la tolleranza si impara sul campo).

 

Nel video sotto, si può vedere una delle telecronache che lo ha consacrato nei cuori degli juventini, durante il derby della Mole Juventus-Torino 3-2 del 19 marzo 2000.

 

Simpatico personaggio televisivo in Rai, diventato famoso con i suoi cammei anche in un paio di film (Il Bianco e Il Nero e Tifosi), con l'inizio degli anni 2000' Idris è diventato dapprima direttore del Tg Multietnico su TeleBrescia ed attualmente è ospite fisso di una trasmissione di calcio sull'emittente napoletana Tele A.

Ha inoltre partecipato come opinionista alla trasmissione calcistica Bianco & Nero d'autore su Teleromagna e alla trasmissione calcistica Lato B, su SMtv San Marino.

 

Attualmente, oltre agli impegni televisivi, si occupa dei suoi nipoti ed ha aperto una società che produce prodotti halal nella zona di Napoli, città dove attualmente vive.

 

Idris Sanneh è un personaggio ricordato con piacere da tutti gli appasionati del calcio italiano. Con la sua energia positiva è capace di attirare le simpatie dei tifosi non solo juventini e la sua espressione "Fratellooo", usata per rivolgersi a tutti i suoi interlocutori è diventata famosa nel tempo.

 

CALCIO e DINTORNI confida in un ritorno - anche solo qualche cammeo - di Idris sugli schermi della Rai o di Sky!

 

Autore: Gianmaria Borgonovo

Scrivi commento

Commenti: 1
  • #1

    maxi23 (venerdì, 02 dicembre 2016 11:53)

    Grande Idris!!!