Milan-Alessandria per Rivera

“L'inizio della competizione è contro te stesso. Riguarda l'auto miglioramento, l'essere migliore di quanto tu non fossi il giorno precedente.” Steve Young (3 volte vincitore del Super Bowl di football americano).

 

Ogni anno la stessa storia: tutte le squadre italiane sono invitate dalla Lega Calcio a partecipare alla Coppa Italia. Questa competizione si rivela spesso un onere, piuttosto che un modo per schierare luce dei giovani calciatori, pronti ad impegnarsi per concorrere a posti da titolari in campionato.

 

La stagione 2015-2016 della Coppa Italia è iniziata il 2 agosto 2015 con turni preliminari che hanno visto scontri ad eliminazione diretta tra 36 squadre di Serie B, Serie C e Dilettanti. Le 18 vincitrici hanno affrontato l'8 e il 9 agosto le 22 rivali di Serie B, da cui poi si sarebbero poi definite le squadre che tra il 15 e il 20 agosto avrebbero sfidato le compagini della Serie A.

I turni preliminari si sono conclusi nei primi tre giorni di dicembre con le sfide tra le vincenti delle sfide precedenti con altre squadre di Serie A per delineare le rivali delle 8 grandi del calcio italiano: Juventus, Lazio, Roma, Fiorentina, Napoli, Genoa, Sampdoria e Inter.

 

Letti i nomi delle squadre da sfidare, le vincitrici dei turni preliminari (Udinese, Torino, Cagliari, Hellas Verona, Spezia, Alessandria, Milan e Carpi) si sarebbero quasi tutte già potute considerarsi felici del solo fatto di sfidare le otto grandi precedentemente menzionate.

C'è gloria per tutti in Coppa Italia!

Per Alessandria e Spezia in modo particolare, in quanto sono le uniche squadre non di Serie A riuscite a qualificarsi fino ai quarti di finale, dopo aver eliminato GenoaRoma. La bellissima favola di queste due squadre si è interrotta per la compagine ligure, proprio in seguito alla sconfitta ottenuta con i grigi piemontesi, capaci di vincere in rimonta, grazie a due gol di Bocalon.

Il premio di questa storica vittoria è stata la possibilità di giocarsi la semifinale di Coppa Italia contro il Milan.

 

Milan - Alessandria: scontro tra le due squadre per cui ha giocato Gianni Rivera, uno dei 4 calciatori italiani ad aver vinto il pallone d'oro. Sfida che si svolgerà nei match di andata e ritorno (per la prima occasione nella Coppa Italia di quest'anno) e dove l'Alessandria giocherà il primo match allo stadio Olimpico di Torino, visti i rapporti di amicizia con la società granata.

 

I bookmaker delle scommesse calcistiche non osano proporre scommesse troppo a favore del Milan, offrendo quote per la vittoria dell'Alessandria appetibili, ma non troppo. Anche da parte loro vige incertezza, un po' come se il Milan sfidasse una squadra di bassa classifica italiana in trasferta ed in buona forma psico-fisica.

 

Ci aspetta una doppia sfida interessante e seppure il livello tecnico delle compagini sia molto differente, le recenti performance dei grigi piemontesi fanno pensare che la squadra potrà ben figurare anche contro il Milan.

 

La Coppa Italia ha regalato tante sorprese finora: quale risultato porteranno a casa Bocalon, Iunco, Loviso e compagni?

 

La sfida di andata ha visto il Milan prevalere a fatica e con un gol su rigore di Mario Balotelli. Ci attende una sfida di ritorno a San Siro alquanto entusiasmante!

 

Autore: Gianmaria Borgonovo

Scrivi commento

Commenti: 0