Nominations Calciobidone 2019, ecco la lista dei Candidati al titolo

Undicesima Edizione per i Razzie Awards del calcio nostrano: è caccia all'erede di Kalinic, “vincitore” nel 2018 del sondaggio più inviso ai calciatori.

 

Il noto portale Calciobidoni.it, Blog dedicato esclusivamente ai flop e alle meteore del calcio italiano – che nel 2016 ha vinto il titolo di «Blog dell’Anno» - ha reso noto i nominativi dei Candidati all’Edizione 2019 del «Calciobidone», il sondaggio più temuto dai calciatori, inverso e contrario al Pallone d’Oro. Giunto all'11^ Edizione, il “premio” è realizzato con la collaborazione di Fantacalcio.it, portale di notizie sportive e leader per la gestione del famoso gioco, della più antica rivista sportiva al mondo, il Guerin Sportivo, della rivista Calcio 2000, fondata da Marino Bartoletti, e del sito satirico Delinquenti prestati al mondo del pallone.

leggi di più 0 Commenti

ESCLUSIVO: Qual è la formazione dei bidoni della storia della Serie A? Risponde Cristian Vitali

"Calciobidoni - Non comprate quello straniero" di Cristian Vitali, Piano B editore, 2010
"Calciobidoni - Non comprate quello straniero" di Cristian Vitali, Piano B editore, 2010

In Serie A sono presenti tanti calciatori stranieri, distinguibili tra campioni, buoni giocatori, discreti comprimari e poi ci sono loro: i bidoni. Vengono presentati al pubblico italiano come craque, i bidoni deludono le aspettative dei loro tifosi, che a loro hanno dato grande fiducia, pur spesso non conoscendoli.

La passione della Redazione di Calcio e Dintorni per il calcio passa anche per la scoperta, conoscenza ed in fondo persino per l'apprezzamento di quei calciatori che avrebbero dovuto splendere nel calcio italiano, ma che hanno fatto flop. Per meglio capire chi è un bidone, abbiamo intervistato Cristian Vitali, autore del libro Calciobidoni - Non comprate quello straniero e gli abbiamo chiesto di stilare la formazione dei bidoni stranieri all-time della Serie A. Questa formazione è unica nel suo genere ed esclusiva di Calcio e Dintorni. Grazie Cristian!

leggi di più 0 Commenti

Che fine ha fatto Carsten Jancker?

Carsten Jancker con la maglia dell'Udinese
Carsten Jancker con la maglia dell'Udinese

Il calcio è composto in prima linea da giocatori ed è giusto parlare di loro e per quanto mi/ci riguarda è altrettanto interessante ricordare i “fenomeni” di provincia, poi rivelatisi dei mediocri mestieranti una volta approdati in una big o, come in questo scritto, le meteore straniere precedute da quell'alone di venerazione in virtù dei trofei alzati all’estero. 

Nell'epoca del tiki-taka e del possesso palla portato allo stremo, del falso nueve e degli infiniti passaggi a non più di tre metri prima di varcare la linea di porta con il pallone, è quasi commuovente celebrare un esemplare in via di estinzione ma molto in auge fino almeno ad una decina di anni fa. Il centravanti di sfondamento, alla Mark Lenders per intenderci, ovvero di corporatura robusta, impossibile da avvicinare una volta che le sue lunghe leve, per dirla alla Aldo Serena, erano a pieno regime e micidiale sulle palle alte.

leggi di più 0 Commenti

Chi è il più grande bidone della Serie A di tutti i tempi? Risponde Cristian Vitali

"Calciobidoni - Non comprate quello straniero" di Cristian Vitali, Piano B editore, 2010
"Calciobidoni - Non comprate quello straniero" di Cristian Vitali, Piano B editore, 2010

In Serie A sono presenti tanti calciatori stranieri, distinguibili tra campioni, buoni giocatori, discreti comprimari e poi ci sono loro: i bidoni. Vengono presentati al pubblico italiano come craque, i bidoni deludono le aspettative dei loro tifosi, che a loro hanno dato grande fiducia, pur spesso non conoscendoli.

La passione della Redazione di Calcio e Dintorni per il calcio passa anche per la scoperta, conoscenza ed in fondo persino per l'apprezzamento di quei calciatori che avrebbero dovuto splendere nel calcio italiano, ma che hanno fatto flop. Per meglio capire chi è un bidone, abbiamo intervistato Cristian Vitali, autore del libro Calciobidoni - Non comprate quello straniero, webmaster del sito Calciobidoni, nonché grande appassionato di Serie A e tifoso di Milan e Torino. Tenetevi forte, questa intervista contiene materiale molto interessante!

leggi di più 0 Commenti

Che fine ha fatto Antonio Buscè?

Antonio Buscè, capitano dell'Empoli
Antonio Buscè, capitano dell'Empoli

Il protagonista di oggi è un giocatore che fu di media caratura ed abbastanza giramondo, con un nome che tradisce le sue origini non proprio altoatesine. Parliamo di Antonio Buscè.

Il centrocampista nasce, perché uno non nasce giocatore di calcio bensì difensore, centrocampista, attaccante o panchinaro, a Gragnano, città campana rinomata per la pasta (vi dicono nulla i paccheri di Gragnano?) ed il panuozzo, che non so cos'è ma dev'essere buonissimo ed ha un nome piacevolmente napoletano. L'alma mater di Buscè è il Sant'Aniello, squadra di Gragnano, in provincia di Napoli.

 

leggi di più 0 Commenti

Agenti e procuratori sportivi alla luce della riforma introdotta dalla Legge di Stabilità 2018

Con la legge di stabilità il legislatore, tra le altre significative disposizioni in materia di Sport ha introdotto una nuova ed organica riforma del settore degli Agenti Sportivi in Italia.

La principale novità è rappresentata dall'istituzione presso il CONI del Registro Nazionale degli Agenti Sportivi, stabilendo al contempo l’obbligatorietà dell’iscrizione in tale registro per tutti i soggetti che intendano svolgere l’attività di agente sportivo.

Tale nuova regolamentazione ha un deciso impatto soprattutto nel settore calcistico, dove da circa tre anni è in vigore una normativa che di fatto ha liberalizzato la professione di agente di calciatori.

leggi di più 2 Commenti

St. Pauli, i pirati a difesa di un'isola che c'è

Prendete una bandiera dei pirati, il comunismo, il punk anni ‘80, la prostituzione libera, l’anarchia sociale. Mettete tutto nel peggior quartiere della Germania. A quel punto avrete il St. Pauli, la squadra più a sinistra del mondo e più Kult dell'intera Europa.

Questa fama si deve, oltre evidentemente per l'ispirazione politica, anche alla collocazione geografica: un quartiere di Amburgo non più grande di tre chilometri quadrati, considerato una delle zone più depresse del Paese. Affacciato sul fiume Elba in prossimità del porto cittadino è sempre stato caratterizzato dai numerosi “divertimenti” che concedeva ai marinai tra un imbarco e l’altro.

leggi di più 0 Commenti

Chi sono i peggiori giocatori del Milan?

Si è soliti considerare il Milan come squadra fortissima e vincente, specialmente in ambito europeo.

Con il nuovo millennio, i rossoneri hanno esposto in bacheca ben due Champions League, altrettante Supercoppe Europee e due Scudetti, senza dimenticare un Mondiale per Club e una finale persa di Champions League, quella dei rigori a Istanbul. Anche se negli ultimi anni la società rossonera è stata protagonista di declino, complici i cambi societari, che non sembra aver fine,

Kakà, Inzaghi, Maldini, Shevchenko, Seedorf, Stam, Dida, Gattuso, Rivaldo, Bechkam, Pirlo sono solo alcuni dei calciatori che hanno vestito con successo la maglia milanista ed hanno contribuito a rimpinguare la già ricca bacheca di trofei del Diavolo.

leggi di più 0 Commenti

Perché una squadra si chiama "Real", "Atletico", "Celta", "Racing", "Rayo", "Sporting" o "Recreativo"?

Ci saremo chiesti almeno una volta nella vita il significato del nome di alcune squadre di calcio, in particolare di quelle spagnole.

I manuali di calcio e i risultati dei turni preliminari di Europa League riportano la cronaca delle partite di squadre con nomi pittoreschi, che in realtà rappresentano uno spaccato culturale della nazione a cui questi club appartengono.

In questo articolo si risponde alle domande:

 

 

  1. Che cosa significa "Real" nel nome di una squadra?
  2. Che cosa significa "Atletico" o "Athletic" nel nome di una squadra?
  3. Che cosa significa "Celta" nel nome di una squadra?
  4. Che cosa significa "Racing" nel nome di una squadra?
  5. Che cosa significa "Rayo" nel nome di una squadra?
  6. Che cosa significa "Sporting" nel nome di una squadra?
  7. Che cosa significa "Recreativo" nel nome di una squadra?

Abbiamo risposto ad altre curiosità in questi articoli:

leggi di più 0 Commenti

Intervista all'A.S. Velasca, la squadra dell'arte

In occasione di Milano Calcio City abbiamo incontrato l’AS Velasca, realtà dilettantistica milanese con alle spalle un curriculum di stile e ricerca artistica da far impallidire probabilmente anche società professionistiche.

 

Un ambiente sui generis in cui si coniuga calcio e amore per l’arte e che sublima questo concetto scegliendo ogni nuova stagione un artista che realizza quello che sarà lo sponsor del club: non le solite macellerie o autofficine, ma un’opera unica su maglie in tiratura limitata. 

 

All’ombra della Basilica di San Lorenzo abbiamo conosciuto il Presidente della società Wolfgang Natlacen con cui si è creata fin da subito una certa sintonia e abbiamo girato alcune domande ad un altro dirigente fondatore, il vicepresidente Loris Mandelli.   

leggi di più 0 Commenti